Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalita'.
Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

concerteria blog
Newsletter
Ticket-alert
Agenda teatrale
Buono regalo
Calendario eventi
 

dal


al

Download
Info e punto vendita
Weekend

teatrostabilenapoli.it

Weekend
di Annibale Ruccello

ATTENZIONE!!
Sospese le attività del Teatro Stabile di Napoli per emergenza coronavirus.
In ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del “coronavirus” del DPCM del 4 marzo 2020, ed in particolare a quelle relative agli accessi in luoghi che comportano “l’affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”, il Teatro Stabile di Napoli - Teatro Nazionale comunica l’annullamento della rappresentazione WEEKEND.
ei prossimi giorni verranno comunicate le ulteriori precisazioni sulla programmazione e tutte le informazioni relative agli abbonati e agli spettatori circa titoli e biglietti d’ingresso già emessi.


regia Enrico Maria Lamanna
con Maria Pia Calzone, Totò Onnis, Matteo Bossoletti
scene Massimiliano Nocente
costumi Teresa Acone
luci Stefano Pirandello
assistente alla regia Augusto Casella
assistente ai costumi Elisa Venanzi

produzione Teatro Stabile Napoli – Teatro Nazionale

Enrico Maria Lamanna mette in scena al Teatro San Ferdinando uno dei testi chiave del drammaturgo prematuramente scomparso di Castellamare di Stabia Annibale Ruccello Week end. Tutta la vicenda sembra uscita da alcune pagine della scrittrice Patricia Highsmith, ma Annibale Ruccello amava anche il cinema thriller e horror, infatti in questa piece troviamo anche il thriller e l’horror degli anni 80, basti pensare ad Halloween di John Carpenter e Vestito per uccidere di Brian De Palma. La protagonista Ida è un insegnante zoppa del sud trapiantata in una provincia di Roma che arriverà a parlare un dialetto oscuro dell’entroterra del sud, un dialetto magico come una cabala, come un esorcismo che terminerà in un profondo delirio misto al pianto. Un pomeriggio d’estate, un venerdì del 1984, Ida fa salire a casa sua un idraulico e… da qui tra canzoni di Mina, sapori francesi da nouvelle vague, sospiri, pensieri non detti, sudori, caldo e favole antiche, come in un thriller si consuma la storia.
Facebook   Twitter

Napoli 19 marzo 2020 ore 21:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 20 marzo 2020 ore 21:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 21 marzo 2020 ore 19:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 22 marzo 2020 ore 18:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 24 marzo 2020 ore 21:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 25 marzo 2020 ore 17:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 26 marzo 2020 ore 17:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 27 marzo 2020 ore 21:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 28 marzo 2020 ore 19:00 Teatro San Ferdinando
Napoli 29 marzo 2020 ore 18:00 Teatro San Ferdinando

Puoi acquistare questa tipologia di spettacolo al telefono con carta di credito chiamando Concerteria. Consegna a domicilio o ritiro presso il botteghino o uno dei nostri punti vendita