Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalita'.
Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

concerteria blog
Newsletter
Ticket-alert
Agenda teatrale
Buono regalo
Calendario eventi
 

dal


al

Download
Info e punto vendita
Vedrai che amore

turchini.it

Vedrai che amore
un viaggio alla riscoperta delle cantate e delle sonate di J.A.Hasse

Veronika Kralova, soprano

Elisa Cozzini, flauto traverso

Viola Mattioni, violoncello

Francesco Tomei, viola da gamba e contrabbasso

Marco Pesci, tiorba e chitarra barocca

Federica Bianchi, clavicembalo

Claudio Osele, direzione artistica

Programma

(una selezione di brani dalla nuova incisione):



Johann Adolf Hasse

Sonata per flauto traverso e basso continuo op.1, n.11

Clori mio ben, cantata per soprano e basso continuo

Sonata per clavicembalo in Sol maggiore

Perché leggiadra Irene, cantata per soprano e basso continuo

Sinfonia a violoncello solo

Pallido il volto, cantata per soprano, flauto traverso e basso continuo



Una raccolta di composizioni vocali e strumentali nella nuova edizione critica di Claudio Osele - per la maggior parte del tutto sconosciute ed in prima esecuzione in tempi moderni - che rivelano un aspetto inconsueto, intimo e raffinato di uno dei più grandi compositori del Settecento. Lontano dagli spazi teatrali dell’opera seria, in un rapporto diretto e di vicinanza anche fisica con un ascoltatore assai sensibile al minimo gesto espressivo e timbrico, la musica di Hasse si fa veicolo di un sentire in cui gli affetti più contrastanti fioriscono, passando dalla rarefatta melancolia all’ironia gioiosa, dalla solare dolcezza amorosa alla cupa tenebra del dolore, creando immagini d’inafferrabile beltà che ben si specchiano nei coevi dipinti di Francesco Guardi.
Facebook   Twitter

Napoli 15 novembre 2017 ore 20:30 Chiesa di Santa Caterina da Siena
Acquista biglietti
guarda planimetria | info location
quantità